Crea sito

Aggiornamento sito – dalla falena 303 alla falena 309

Posted by on 12, Set, 2017 in Lepidotteri, news

Aggiornamento sito – dalla falena 303 alla falena 309

Corposo aggiornamento del sito andiamo dalla falena 303 alla falena 309 con famiglie diverse.

Come avevo già avuto modo di dire ero rimasto un po’ indietro con il sito, che necessitava, quindi, un po’ più della mia attenzione.

Eccoci allora con nove falene.

Elachista contaminatella – Elachistidae

Piccola falena della famiglia delle Elachistidae, con apertura alare di 7 – 8 mm, distribuita in quasi tutta Europa occidentale ed in Bulgaria (www.fauna-eu.org), in Italia è presente anche nelle isole.
Ali anteriori di color panna con leggere e parziali spolverature di colore marrone chiaro. Continua

Elachista contaminatella

Elachista contaminatella

Laspeyria flexula – Erebidae

La Laspeyria flexula è una falena della famiglia Erebidae, con un’apertura alare di 23-27 mm. Essa è diffusa in Europa, ed in Europa Centrale abbastanza comune. Manca nella Scandinavia centrale e settentrionale e nel sud della penisola iberica. Alcune registrazioni sono state fatte nelle zone orientali dell’Asia.
Le ali anteriori di forma tipica per la specie, variano nel colore di fondo, dal marrone chiaro al bruno con sfumature bruno-rossastre ed una macchia blu-violacea in prossimità dell’apice. Due linee, solitamente giallastre, sfumate ai lati di bruno, attraversano longitudinalmente l’ala. Continua

Laspeyria flexula

Laspeyria flexula

Pelosia muscerda – Erebidae

Falena della famiglia delle Erebidae, con apertura alare di 35-50 mm. Essa è diffusa in tutta Europa; in Italia è presente, ma non comune, ovunque, esclusa la Sicilia
Le ali anteriori sono di colore bianco grigiastro con una serie di tre – quattro punti neri che partono da metà della costa in direzione dell’angolo interno, per interrompersi nell’area mediana. Continua

Pelosia muscerda

Pelosia muscerda

Scrobipalpa cfr. ocellatella – Gelechidae

Falena della famiglia delle Gelechidae con apertura alare di 10 – 12 mm. Si trova sull’isola di Madera, sulle Isole Canarie e in Nord Africa, nella maggior parte d’Europa, in Medio Oriente, in Iran , nella parte meridionale della Russia europea al Caucaso, così come in Ucraina, Moldavia, Georgia e Turkmenistan.
Le ali anteriori strette, grigio giallastre, picchiettate da piccole macchie scure arrotondate; le ali posteriori grigio chiaro. Le ali sono bordate da lunghe setole.
Trivoltina i primi voli sono osservati alla fine di aprile. Continua

Scrobipalpa ocellatella

Scrobipalpa ocellatella

Lomaspilis marginata – Geometridae

La Lomaspilis marginata è una falena della famiglia Geometridae con un’apertura alare di 24 – 28 mm. È distribuita in gran parte dell’Europa fino agli Urali, dalla Siberia occidentale fino alla Siberia centrale, nel Kazakistan, nella Mongolia del Nord e in alcune parti del Vicino Oriente. In Italia è assente dalla Sardegna ed è in dubbio la sua presenza in Sicilia. Continua

Lomaspilis marginata

Lomaspilis marginata

Pandemis cerasana – Tortricidae

Falena della famiglia delle Torticidae con apertura alare di 16-22 mm. Essa è diffusa in tutta Europa con esclusione del Portogallo, della Slovenia e dell’ Ucraina , in italia è assente dalle Isole.
La Pandemis cerasana presenta ali anteriori color ocra; la livrea si completa con una fascia vicino al capo, una banda trasversale e il margine distale color bruno chiaro. Le ali posteriori sono di colore grigio. Le femmine adulte depongono le uova in oviplacche verdastre sulle foglie. Continua

Pandemis cerasana

Pandemis cerasana

Eucosma cfr. fulvana – Tortricidae

Falena della famiglia delle Tortricidae con apertura alare è di 19-25 mm.
La distribuzione è scarsamente conosciuta a causa della confusione con la E. hohenwartiana, è probabile che si trovi in aree aperte secche dove cresce la pianta nutrice. Alcuni siti non la danno presente in Italia ma testi ed altri riferimenti la danno presente nella Francia meridionale ed in Austria, dove è data ugualmente non presente. Dalle caratteristiche morfologiche e anche dall’analisi dei genitali è difficile distinguerla dalla sua congenere, ma le foto in questa pagina si avvicinano decisamente a E. fulvana. In ogni caso il cfr. è d’obbligo. Continua

Eucosma fulvana

Eucosma cfr. fulvana

 

Al prossimo articolo.

Bio GDOREMI