free page hit counter
Crea sito

Perche gli insetti hanno sei zampe ?

Posted by on 31, Mag, 2019 in Altri insetti, news

Perche gli insetti hanno sei zampe ?

Apparentemente, c’è un vantaggio nell’avere 6 gambe nel mondo degli insetti. 
Qual è questo vantaggio? Perché esiste un tale vantaggio per gli insetti, ma non per altri animali terrestri più grandi?

La superclasse degli Esapodi (Hexapoda Latreille, 1825, in greco = con sei zampe) costituisce il più grande (in termini di numero di specie) raggruppamento di artropodi

E proprio del numero delle zampe di questi artropodi parleremo oggi.

In sintesi si può dire che sei zampe consentono la locomozione, mantenendo sempre un “treppiede” di supporto in ogni momento.

Ma vediamo la cosa nel dettaglio :

Ci sono diversi milioni di specie di insetti, tutti su 6 zampe. Ciò implica che qualsiasi modifica in questo numero è stata selezionata dall’evoluzione.

È generalmente accettato che gli insetti derivino da antenati a molte zampe , come  ad esempio millepiedi.

Una spiegazione è l’ andatura del “treppiede” che risulta dall’avere sei appendici. Questa ipotesi, formulata più di 6 decenni fa (Lanham, 1951) , spiega che una riduzione del numero di gambe durante l’evoluzione non è andata oltre il 6, perché la locomozione di un piccolo animale racchiuso in un esoscheletro rigido non è efficace con meno di 3 paia di zampe.

Gli insetti generalmente camminano sollevando le due gambe esterne da un lato e quelle centrali dall’altro, spostandole  in avanti e appoggiandole insieme. 

Quindi, gli insetti supportano le loro strutture rigide con un treppiede in ogni momento. 

L’appoggio su tre zampe è una delle più configurazioni più stabili, e non oscillano mai (perché mai i tavoli hanno 4 gambe?  😀 ). La figura 1 mostra un’illustrazione della locomozione degli insetti (Lanham, 1951) .


Fig. 1. La locomozione degli insetti assomiglia a un doppio treppiede. Gli insetti hanno un’andatura ciclica che consiste di due fasi, la fase di posizione e la fase di oscillazione. La fase di appoggio è il colpo di potenza, spinge il corpo in avanti nella direzione di marcia mentre la gamba rimane a terra. Tre gambe sono utilizzate in questa fase formando un treppiede con la gamba anteriore e la gamba posteriore su un lato del corpo e la gamba centrale sull’altro lato. Questa formazione è il motivo per cui questa andatura è conosciuta come l’andatura del treppiede. Fonte: robotica degli insetti .

Gli animali più grandi possono permettersi di avere meno gambe, perché i loro sistemi vestibolari hanno più tempo per mantenere l’equilibrio e regolare l’andatura durante la locomozione.

Poiché gli insetti sono così piccoli, i loro passi sono così rapidi che il sistema nervoso potrebbe non essere abbastanza veloce da gestire il controllo dell’andatura. Invece, gli insetti si affidano all’andatura del treppiede per prevenire qualsiasi squilibrio, piuttosto che regolarlo.

 Inoltre, l’esoscheletro limita efficacemente i piccoli movimenti corporei al controllo dell’equilibrio. Animali più grandi come i mammiferi effettuano piccoli aggiustamenti nella loro andatura costantemente per mantenere l’equilibrio. Un insetto ha meno possibilità di farlo, a causa del suo esoscheletro rigido (Lanham, 1951) .

Riferimento 
– Lanham, Science (1951); 113 (2946): 663



Al prossimo articolo.

Visita anche il Canale di Youtube (documentari e video sugli insetti del Nordest Italiano)

Farfalle e falene della pianura Friulano-Veneta

Bio  GDoremi