Crea sito

I ragni dei cammelli – fra realtà e leggenda – Video

Posted by on 16, Ott, 2017 in Aracnidi, news

I ragni dei cammelli – fra realtà e leggenda – Video

Grande, scuro, peloso e feroce, il ragno dei cammelli è roba da leggenda – ma meglio dire leggenda urbana.

Il ragno dei cammelli è una creatura particolare, magari non piacevole, ma è avvolto in una coltre di miti il più delle volte non reali.

Un articolo pubblicato su Livescience ci spiega un po’ questo animale, ho cercato di fare una traduzione per voi … buona lettura.

Queste creature sono indubbiamente grandi, ma  non sono affatto grandi quanto la metà di un essere umano, e non hanno l’abitudine  di mangiare lo stomaco dei cammelli o dei soldati addormentati. (storie dalla guerra in Iraq del 2003).

Credit: © Igor Siwanowicz

“I ragni dei  cammelli,  sono aracnidi, ma non ragni, e sono sicuramente unici”, ha dichiarato entomologo Christy Bills, responsabile delle collezioni di invertebrati presso il Museo di Storia Naturale dello Utah. “Purtroppo alcune persone attribuiscono loro caratteristiche “forti” a causa del loro aspetto.”

Classificazione / tassonomia

I ragni dei cammelli appartengono alla classe Arachnida, ma mentre tutti i ragni sono aracnidi, non tutti gli aracnidi sono ragni. Un altro nome comune è “lo scorpione del vento, ma non è neanche uno scorpione”.

Il ragno dei cammelli appartiene  all’ordine Solifugae, dal  latino “coloro che fuggono dal sole”, secondo la National Science Foundation (NSF). Ci sono più di 150 generi e più di 1.000 specie di solifugidi; secondo il Sistema Informativo Integrato Tassonomico (ITIS). La tassonomia del ragno dei cammelli è la seguente:

  • Regno: Animalia
  • Sottoregno: Bilateria
  • Infraregno: Protostomia
  • Superphylum: Ecdysozoa
  • Phylum: Arthropoda
  • Subphylum: Chelicerata
  • Classe: Arachnida
  • Ordine: Solifugae
  • Famiglie: Ammotrechidae, Ceromidae, Daesiidae, Eremobatidae, Galeodidae, Gylippidae, Hexisopodidae, Karschiidae, Melanoblossiidae, Mummuciidae, Rhagodidae, Solpugidae

Aspetto e abitudini

Secondo la BBC , anche se i ragni del cammello sembrano avere 10 gambe, ne hanno effettivamente otto. Le due appendici supplementari come gambe sono organi sensoriali chiamati pedipalpi. I ragni dei cammelli possono raggiungere i 15 cm di lunghezza e pesare circa 2 once (56 grammi).

“Le loro teste sono interessanti,” dice Bills. “È qui che si incontrano i loro cheliceri”. I Cheliceri sono essenzialmente mascelle, usate per catturare la preda. Secondo National Geographic, queste ganasce possono arrivare  fino a un terzo della lunghezza del corpo del ragno del cammello.

“Quando essi mangiano, i loro cheliceri si muovono l’uno contro l’altro in un modo affascinante” continua Bills.

Essi si trovano più comunemente nei deserti del Medio Oriente,ma  i ragni cammelli vivono anche negli Stati Uniti e Messico del sud-ovest, secondo il NSF. I ragni dei cammelli sono soprattutto notturni e rifuggono dal sole.

I ragni dei cammelli sono carnivori. Secondo Camelspiders.org , mangiano altri aracnidi, insetti, lucertole, piccoli uccelli (video) e roditori.

Nonostante la loro reputazione e l’aspetto spaventoso, non sono pericolosi per gli esseri umani.

«Non sono nemmeno velenosi», dice Bills. Le loro mascelle sono la loro arma primaria. Dopo aver preso una vittima, lo trasformano in polpa tagliando o segando i corpi con le loro mascelle.

Secondo National Geographic , essi “utilizzano liquidi digestivi per liquefare la carne delle vittime, rendendo più facile succhiare i resti nei loro stomaci”. Un po’ come fanno alcuni tipi di ragni. ndr.

“Sono rapidi corridori e adattati a vivere nel deserto”, dice Bills. Possono correre fino a 16 chilometri all’ora. A differenza dei ragni,questi solifugi respirano con una trachea, che consente una rapida assunzione di ossigeno e li aiuta a muoversi rapidamente.

I ragni dei cammelli miti

Il ragno dei cammelli ha guadagnato notorietà in occidente durante la guerra del Golfo nei primi anni ’90. La loro fama è cresciuta solo quando gli Stati Uniti hanno invaso l’Iraq nel 2003. Poi sono diventati qualcosa di sensazionale in Internet.

ragno dei cammelli

Credit: © Paul Maker

Le fotografie a prospettiva forzata hanno reso i ragni grandi come una gamba umana, quando nella realtà, potrebbero essere facilmente schiacciati sotto una scarpa.

Il ragno dei cammelli non ha una buona fama in Occidente, è da tempo soggetto di leggende urbane.  Alcuni miti comuni sono:

I ragni dei cammelli inseguono l’uomo: i ragni cammelli non inseguono l’uomo; seguono la sua ombra. Secondo il NSF, quando una persona corre, il ragno del cammello inseguirà l’ombra.

Se una persona si alza  in piedi, il ragno di cammello si muoverà, per godere del fresco di quest’ombra.

Anche se i ragni del cammello cercano di evitare il sole durante il giorno, sono attratti dalla luce di notte e correranno verso di essa.

I ragni  dei cammelli gridano: Alcune specie possono emettere dei suoni simili a sussurri come un comportamento difensivo, ma la maggioranza non fa alcun suono.

Stanno sotto i cammelli saltano e ne mangiano lo stomaco: ovviamente non è vero, questo vecchio mito probabilmente ha dato il  nome al ragno di cammell. I ragni del cammello possono stare sotto i cammelli per l’ombra.

I ragni dei cammelli anestetizzano le loro vittime spruzzando il loro veleno nell’aria per non fare sentire i morsi. Basta solo dire che i ragni dei cammelli non sono velenosi.

Al prossimo articolo.

Bio GDOREMI