Crea sito

Il sistema nervoso del formicaio

Posted by on 4, Set, 2017 in Altri insetti, news

Il sistema nervoso del formicaio

Il formicaio: un superorganismo dotato di “sistema nervoso”

Buon inizio settimana a tutti, oggi parliamo di formiche, anzi del formicaio.

Un interessantissimo articolo, almeno a mio parere, pubblicato su “Le Scienze” a fine del 2015.

Buona lettura

 

Proprio come il sistema nervoso di un organismo singolo consente di rispondere in modo differente a un danno in base alla sede in cui è avvenuto, le colonie di formiche reagiscono in modo diverso agli attacchi dei predatori a seconda che avvengano all’interno o all’esterno del formicaio.

Definire “superorganismi” le colonie di formiche non è una semplice metafora: la cooperazione e il coordinamento che vi regnano sono così elevati da far funzionare le loro comunità proprio come un singolo individuo dotato di un sistema nervoso. Ad affermarlo sono i ricercatori dell’Università di Bristol che in una serie di esperimenti descritti in un articolo su “PLoS One” hanno analizzato la risposta di questi insetti a differenti tipi di attacchi al loro formicaio.

Le colonie di formiche: un superorganismo dotato di "sistema nervoso"© Walter Geiersperger/Corbis

I ricercatori hanno simulato su 30 colonie di formiche della specie Temnothorax albipennis varie forme di attacco a opera di differenti tipi di predatori. In un caso, per esempio, hanno eliminato un certo numero di formiche scout – le esploratrici che perlustrano il territorio per individuare fonti di cibo – mentre erano in missione. La colonia ha reagito all’attacco diminuendo il ritmo di uscita dal formicaio delle esploratrici, fino a sospendere del tutto le missioni di esplorazione quando il numero di formiche scout che tornava indietro era molto ridotto. Questa risposta, osservano i ricercatori, indica che la colonia  è dotata di un sistema di controllo che monitora il rischio di mortalità fra le esploratrici e serve a evitare perdite inutili quando fuori del nido si aggira un predatore.

Quando invece i ricercatori hanno iniziato a togliere formiche dall’interno del nido, la colonia ha reagito con l’evacuazione di tutto il formicaio, partendo alla ricerca di un nuovo posto in cui insediarsi. In questo caso la risposta mira a mettere in salvo la regina e le nidiate. A differenza di quanto avviene quando il formicaio viene distrutto – quando i membri della colonia possono migrare in più nuovi nidi differenti – nel caso di un attacco dall’interno la colonia conserva la sua coesione

e migra direttamente in un unico nido.

Le colonie di formiche: un superorganismo dotato di "sistema nervoso"Una colonia di formiche che abbandona il formicaio sotto attacco (Cortesia Thomas O’Shea-Wheller)

Da ricerche precedenti è noto che le formiche possono emettere un particolare ferormone per segnalare situazioni di pericolo, ma è notevole  – osservano gli autori –  che a questo segnale corrispondano due risposte nettamente differenti.

In ogni caso, ha detto Thomas O’Shea-Wheller, primo firmatario dell’articolo, “i nostri risultati tracciano un parallelo con il sistema nervoso di organismi singoli, in quanto l’organizzazione delle colonie consente risposte al danno subito che dipendono da dove avviene, e suggeriscono che – proprio come noi possiamo rispondere al danno cellulare attraverso il dolore,  per esempio ritraendo la mano dopo aver toccato qualcosa di bollente – le colonie di formiche rispondono alla perdita di scout attraverso una sorta di ‘coscienza di gruppo’”.

Al prossimo articolo.

 

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*