Crea sito

Zerynthia polyxena – Diario di un bruco 2.0

Posted by on 15, Mag, 2017 in Lepidotteri, Senza categoria

Zerynthia polyxena –  Diario di un bruco 2.0

Continua il diario sulla situazione dei bruchi di Zerynthia polyxena

Giorno di prigionia n. 16.

Sono ancora io, sono vivo, e sto bene.

La situazione non è cambiata, mi trovo ancora imprigionato, ho provato di tutto per andarmene.

Mi sono arrampicato  sulla retina laterale, sulla parete trasparente, ho anche cambiato il mio aspetto: mi sono fatto più grosso, ho cambiato colore, sono passato da nero a grigio rosato e ho fatto più evidenti e “spinosi” i miei tubercoli, ma nulla, sono ancora imprigionato.

Zerynthia polyxena, vari stadi del bruco - @ Gianluca Doremi

Zerynthia polyxena, vari stadi del bruco – @ Gianluca Doremi

Non vengo trattato male, ogni tanto vengo spostato, ma è normale il numero di prigionieri è aumentato, e ci hanno diviso, probabilmente hanno paura di una rivolta.

Ho notato che anche molti dei miei compagni hanno provato a cambiare aspetto, ma sembra anche a loro  non sia servito.

Non riesco a parlare molto con loro, passano tutto il tempo ad ingozzarsi, non si chiedono del perchè siano qui.

A  discolpa devo dire che il cibo è buono, abbondante e vario, si può  scegliere fra Aristolochia clematitis e Aristolochia rotunda.

Il fatto di essere più grande ha aumentato la mia fame, maledizione mi sto uniformando  ai miei compagni.  NO!! non devo, devo resistere.

Miniserra, con Aristolochia per allevamento bruchi, uno dei tre spazi predisposti - © Gianluca Doremi

Miniserra, con Aristolochia per allevamento bruchi, uno dei tre spazi predisposti – sono visibili almeno  7  larve © Gianluca Doremi

Ho notato che il carceriere mi sta scattando delle foto. Forse vuole chiedere un riscatto, haha !! poveretto non sa che i miei genitori sono morti.

Non  c’è altro da comunicare, spero solo che un giorno qualcuno ritrovi questo mio diario e possa divulgare le mie “sofferenze”.

Il vostro Bru & co.

Al prossimo articolo.

 

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*